Potremmo utilizzare i cookie e abbiamo bisogno di accedere ad alcune delle impostazioni del tuo browser. Fare clic sul pulsante seguente se si accettano i nostri termini sulla protezione dei dati secondo il regolamento UE 2016/679 (GDPR). Non chiediamo né memorizziamo mai nessuno dei tuoi dati personali quando utilizzi il nostro sito web in modo regolare.

Details >

    
Era uno scandalo allora ed è uno scandalo ora

Era uno scandalo allora ed è uno scandalo ora

Il Clinton E-Mails su computer non protetti
Twitter Facebook Email Print     PDF 
 Tradotto dall'inglese con A.I.  


L'ex ispettore dell'intelligence Charles McCullough è stato informato nel 2016 dall'FBI che le informazioni top-secret erano sull'insicuro server di Hillary Clinton - informazioni che potrebbero potenzialmente essere molto pericoloso se fossero svelati in modo inappropriato.

L'I.G. inseguì questo affare e informò i membri del Congresso americano e il Dipartimento di Stato. Ma invece di ricevere supporto per risolvere questo caso, McCullough fu minacciato di licenziamento se avesse continuato le sue indagini.

Maggiori dettagli possono essere visualizzati nel video qui sotto:



Una lettera firmata da sette membri del Congresso degli Stati Uniti - Dianne Feinstein e Adam Schiff della California sono due di loro - è stata inviata poche settimane dopo la rivelazione via e-mail di Clinton a McCullough, e in che i sette politici lamentano che "già, questo esame [investigativo] è stato troppo politicizzato".

Le indagini di Clinton-Emails su server privati ​​sono state sabotate da membri anziani dell'FBI e dal Dipartimento di Giustizia poiché può essere letto qui. Citazione:

- Durante e dopo il suo mandato come Segretario di Stato, le e-mail di lavoro di Hillary sono state mantenute su un sistema totalmente non protetto ed erano accessibili a molte persone senza un nulla osta di sicurezza
- I documenti memorizzati elettronicamente includevano centinaia di persone classificate come Top Secret o altrimenti classificate.
- Hillary Clinton non era un dipendente del governo dopo aver lasciato l'ufficio come Segretario di Stato nel gennaio 2013 e non aveva alcun diritto legale di tenere i documenti del Dipartimento di Stato come cittadini ordinari
- Il Ministero della Difesa e il Ministero della Giustizia (che controlla l'FBI) hanno il dovere di indagare sulle violazioni della sicurezza di informazioni classificate da parte di persone che non sono autorizzate a detenerlo, e raccomandare l'accusa a coloro che gestiscono o rubano informazioni classificate.

In che modo la casella di posta elettronica di Clinton era diversa?

Sebbene Hillary fosse stato informato in anticipo che Hillary aveva utilizzato un sistema non protetto per archiviare le informazioni classificate, l'FBI e il Dipartimento di giustizia non hanno intrapreso alcuna azione per contenere la violazione per almeno sei mesi. Non hanno nemmeno provato a scoprire chi aveva queste informazioni classificate.
Quando l'inchiesta ebbe finalmente inizio, l'FBI e il DOJ ricorsero a procedure estremamente lente e irrazionali, che (1) informarono in precedenza gli obiettivi che le prove sarebbero presto necessarie, e (2) fecero sforzi estremamente passivi per: raccogliere prove (come l'invio di lettere di conservazione e citazioni in giudizio anziché ottenere ed eseguire mandati di perquisizione).
L'inazione precoce e la lenta raccolta di prove hanno consentito al team IT di Hillary di distruggere prove che avrebbero potuto essere acquisite e archiviate. Nonostante la massiccia distruzione di prove, l'FBI e il DOJ hanno concesso a tutte le persone coinvolte l'immunità dall'accusa per il loro ruolo nel distruggere le prove

L'FBI aveva tentato più volte di accedere ai server presumibilmente compromessi, situati presso la sede della campagna presidenziale di Hillary Clinton - il DNC - ma "non gli era permesso" di accedervi o per indagare su di loro.

Il 29 dicembre 2017 è stata presentata al pubblico una serie di interessanti messaggi di Clinton. È stato trasmesso da Huma Abedin, l'assistente di Clinton, al cellulare di Anthony Weiner, suo marito, per la stampa.

L'inizio del 2018 porta ulteriori dettagli su come l'e-mail del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti da Hillary Clinton era circolata tra persone diverse. Huma Abedin, l'assistente di Clinton, ha memorizzato tali e-mail contenenti informazioni molto sensibili su di lei, un messaggio totalmente insicuro su Yahoo! account, incluse anche le informazioni sulla password per un server del computer del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti:



La Germania è menzionata anche nel video qui sopra, in particolare Bill Drozdiak, ex presidente del Consiglio americano in Germania.

Il 7 febbraio 2018 viene presentato al pubblico un rapporto provvisorio del Comitato del Senato degli Stati Uniti sulla sicurezza interna e gli affari governativi, che rivela ulteriori informazioni su questo argomento.

Un interessante riassunto verbale del maggio 2018 sull'intero scandalo è disponibile qui. Inoltre, il rapporto dell'Ispettore Generale del 14 giugno 2018 conferma il trattamento speciale di Hillary Clinton da parte dell'FBI.

Inoltre informatici sono stati assunti da molti politici democratici nel Congresso degli Stati Uniti - uno di loro è il braccio destro del presidente della DNC Debbie Wasserman-Schultz - e avendo accesso amministrativo a molti server congressuali degli Stati Uniti e le postazioni di lavoro sono state oggetto di indagini criminali dopo aver scoperto che questi assistenti IT avevano legami con Hisbollah e il governo del Pakistan mentre lavorava nel Congresso degli Stati Uniti.

Le e-mail sul server di Hillary Clinton non solo sono state trasferite a un Yahoo! non protetto. Ma anche per un po, sono stati reindirizzati interamente a un account Gmail sui server di Google, appositamente preparati dai dipendenti del gigante di Internet.

Inoltre, entro la fine di agosto 2018, una società cinese di proprietà di Washington DC era stata in grado di hackerare il server privato di Clinton e installare un piccolo software che inviava copie di tutte le 30.000 e-mail di Clinton. in tempo reale a un indirizzo e-mail di questa società cinese. Questi risultati sono il risultato di ampie indagini condotte dall'ispettore generale sui server di Clinton. L'FBI respinge queste accuse da parte di I.G.

La stampa riferisce inoltre che durante un periodo non molto lontano dal 2010 fino al 2012 il governo cinese è stato in grado di scoprire sistematicamente le operazioni della CIA in Cina e di aver ucciso almeno 20 persone associate.

Inoltre, gli avvocati del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti avevano negoziato un accordo con i Clinton e installato un "filtro" per mantenere le e-mail e i documenti relativi all'inchiesta inaccessibili all'FBI e ad altri.

Un'analisi forense del primo lotto di file Clinton EMail, come annunciato dal rumeno Hacker "Guccifer 2.0" e pubblicata da Wikileaks alla fine di luglio 2016, giunge alla conclusione che i singoli file come parte del file Zip da 2 GB di nome HRC_pass.zip sono stati generati per primi il 26 aprile 2016 tra le 13:00 e le 16:30 in un luogo con fuso orario East Coast e molto probabilmente mediante l'uso di una connessione Internet via satellite. Quasi due mesi dopo, il 20 giugno 2016, i singoli file sono stati copiati da una chiavetta USB a un computer situato nel fuso orario centrale statunitense, compressi in un file zip e presumibilmente "violato".

Dopo che Wikileaks aveva annunciato il 12 giugno 2016 una serie di e-mail correlate a Hillary Clinton da pubblicare prossimamente - circa tre settimane dopo la generazione iniziale dei singoli file il 26 aprile 2019 - questi file sono stati resi pubblici sul sito Web di Wikileaks il 22 luglio 2016 - circa un mese dopo la creazione dell'archivio Zip.






 
di Martin D., un giornalista investigativo accreditato e indipendente dall'Europa. Ha conseguito un MBA presso un'università degli Stati Uniti e una laurea in Sistemi informativi, ha lavorato come consulente negli Stati Uniti e nell'UE, e attualmente sta scrivendo un libro sulla storia dei media mainstream.
Lascia un commento:



Spedire

Email Twitter Facebook Print


Per suggerimenti e informazioni riservate: inviaci il tuo messaggio completamente crittografato all'indirizzo news@sun24.news utilizzando la nostra chiave di crittografia PGP pubblica (strumento online qui).







Valuta questo articolo
    
Grazie !
o lascia un commento
Spedire