Potremmo utilizzare i cookie e abbiamo bisogno di accedere ad alcune delle impostazioni del tuo browser. Fare clic sul pulsante seguente se si accettano i nostri termini sulla protezione dei dati secondo il regolamento UE 2016/679 (GDPR). Non chiediamo né memorizziamo mai nessuno dei tuoi dati personali quando utilizzi il nostro sito web in modo regolare.

Details >

    

L'arte dell'inganno
Informazioni su Michelangelo e la Cappella Sistina
                                   Copiato 
 Tradotto dall'inglese con A.I.  


    Modalità di lettura scura

Un interessante frammento di un documentario ancora più interessante e apparentemente scomparso su Michelangelo e la Cappella Sistina in Vaticano, Roma:




La Cappella Sistina, una delle più importanti cappelle vaticane. Roy Doliner crede che Michelangelo abbia presentato qui le sue convinzioni religiose segrete.

Doliner: In tutti i suoi dipinti, Michelangelo infrange ogni regola, non solo attraverso i suoi messaggi sovversivi, ma anche legati alla pittura stessa.

Nel decifrare i messaggi proibiti del tetto della Cappella Sistina, si può anche imparare a decifrare la Pietà di Michelangelo. Rispetto alla Pietà, Michelangelo aveva qui esaltato ancora di più l'arte dell'inganno in una delle sue più grandi opere. Nel 1508 papa Giulio II. ordina a Michelangelo un compito tremendo. Viene scelto per dipingere il tetto della Cappella Sistina.

Doliner: La commissione decide di realizzare i più grandi affreschi dell'epoca. Il tetto della Cappella Sistina occupa un'area più grande di 500 m2.

A Michelangelo non era mai stato affidato il compito di dipingere un affresco. In un affresco, la pittura è posta sopra l'intonaco bagnato.

Doliner: Il Papa sa che Michelangelo non è un pittore di affreschi e gli affida un compito relativamente facile. Secondo la tradizione cattolica, nei quattro bordi delle stanze devono essere esposti gli evangelisti Matteo, Marco, Luca e Giovanni, in cima alle finestre il Papa vuole vedere gli Apostoli, e in cima alla porta attraverso la quale il Papa entra nel Cappella, voleva Gesù.

Doliner: Michelangelo si sistema vicino all'ingresso e copre tutto con un pesante mantello. La sua spiegazione: copertura per la vernice che cade dal soffitto. Il vero motivo era che voleva che nessuno scoprisse che aveva rotto il contratto il primo giorno.

Solo pochi anni prima, i suoi due insegnanti morirono in circostanze misteriose. Roy Doliner crede che Michelangelo stesse nascondendo i loro insegnamenti nel suo nuovo progetto.

Doliner: Dipinge Gesù sulla porta d'ingresso? No ! Invece vi colloca il profeta Zaccaria.

Per compiacere papa Giulio, Michelangelo dona a Zaccaria l'aspetto del papa.

Doliner: Allora, Giulio entra e quando vede questo dice: "Allora, hai deciso di dipingere me al posto di Gesù, con quello sto bene". Ma dietro al papa ci sono due figure, due cupidi simili ad angeli, e una mano di cupido sta facendo questo. Ora questo, nel 14° e 15° secolo, è lo stesso di ciò che viene descritto oggi con il nostro dito medio. Per dirla in termini più tecnici, gli angeli stanno lanciando l'uccello a Julius. Se il Papa l'avesse riconosciuto, Michelangelo sarebbe scomparso prima di poter dipingere qualsiasi altra cosa.

Il Papa ha supervisionato il gesto provocatorio e Michelangelo potrebbe continuare a mostrare messaggi nascosti nel gigantesco affresco del tetto. Proprio come nella sua famosa Pietà, uno dei suoi temi è l'amore sensuale. Il pannello centrale del Soffitto Sestino è segnato dalla caduta degli uomini, il momento in cui Eva seduce Adamo. Dal 14° fino al 16° secolo ci furono molte discussioni su cosa significasse effettivamente la caduta degli uomini.

Adamo ed Eva hanno davvero fatto sesso? Se sì, ne hanno tratto piacere? Quali posizioni hanno preso? Se si girasse la testa di Eva di 180 gradi nella Cappella Sistina, la sua testa si attaccherebbe letteralmente ai genitali di Adam. Ciò suggerisce una forma di sesso caratterizzata dal piacere, non dalla riproduzione, che è ovviamente contraddittoria all'intero insegnamento della chiesa.

Nei dipinti di Michelangelo, le prime esperienze umane sono di tipo sessuale, naturalmente e intrinsecamente. Ma questo punto di vista non è il più importante. Il primo pezzo del puzzle, il più importante, è nella parte della creazione dell'essere umano.

Doliner: Ora, ci sono state molte discussioni perché per molti non aveva senso. Vedete il velo rosso dietro Dio, la gente diceva che non aveva senso. Perché gli angeli hanno bisogno di sostenere Dio in aria? Cos'è quel velo verde che pende? Nel 1975, un medico chirurgo americano vede il dipinto e dice: "Oh mio Dio, questi sono cervello, cervelletto, corteccia, lobo occipitale, ipofisi e tronco cerebrale, che si collega al midollo spinale". È il taglio perfetto attraverso il lato destro del cervello umano!

Michelangelo mostra ancora una volta la sua profonda conoscenza della biologia umana. Tuttavia, Roy Doliner crede di volerci lasciare un quadro ancora più ampio delle sue convinzioni.

Doliner: Ora, non è solo l'anatomia che Michelangelo mostra nei suoi dipinti, ma anche ulteriori conoscenze segrete della Kabbala. Nelle preghiere ebraiche, le persone ringraziano Dio per tutta la saggezza contenuta nel suo disegno del corpo umano. Si crede che Dio abbia creato gli esseri umani con 'Hohma' - con saggezza divina. Ora la saggezza, nell'albero cabalistico della vita, è attribuita a una parte del corpo umano: il lato destro del cervello umano! Così, nella Cappella Sistina, Dio crea Adamo con saggezza celeste, con 'Hohma'.

Michelangelo fa affidamento, tipicamente per il Rinascimento, anche su aspetti greci e cristiano-mistici. Hohma è attribuito nella filosofia greca a Sophia, l'incarnazione femminile della saggezza. E nel dipinto di Michelangelo, Dio tiene un personaggio femminile classico nella scena della creazione di Adamo: Sophia.





Questo Bozetto potrebbe essere il modello per una delle opere d'arte più famose al mondo: la Pietà di Michelangelo. Se dimostrata reale, la scultura sarebbe inestimabile. Inoltre, potrebbe portare luce nei messaggi nascosti di Michelangelo.

Doliner: La scoperta di questo cupido è abbastanza spettacolare. Ci sono due grandi differenze che si notano subito tra la scultura e il prodotto finale. La Pietà Vaticana nella Petersdome proprio dietro di me non mostra cupido, questa è la prima differenza. Era problematico perché mostra il peccato cardinale della passione erotica per Cupido. La seconda differenza è il volto della vergine madre e la sua età. Dimostra solo circa 20 anni e dovrebbe spingersi fino a 50.

Michelangelo era stato molto probabilmente costretto a togliere il cupido. Ma avrebbe potuto crittografare il suo messaggio in faccia a Maria. Questa Maria non è davvero la madre di Gesù, ma piuttosto sua moglie Maria Maddalena? Roy Doliner non andrebbe così lontano.

Doliner: Se avessero avuto la minima idea che Maria Maddalena fosse nella statua, sarebbe stata la fine del giovane Michelangelo. Quindi Mary Magdala seduta in Vaticano invece di madre Mary, non la compro.

In effetti, dobbiamo chiederci se questa donna sia davvero sua madre. Forse no. La statua mostra amore erotico e questo messaggio era in netta contraddizione con gli insegnamenti della chiesa. Ecco come nascondeva il suo messaggio.









Lascia un commento:



Spedire


                                 


Per suggerimenti e informazioni riservate: inviaci il tuo messaggio completamente crittografato all'indirizzo news@sun24.news utilizzando la nostra chiave di crittografia PGP pubblica (strumento online qui).








Consigliato:

Un cambiamento urgente del Papa

Su alcuni atteggiamenti perversi e dialoghi produttivi

Stiamo di nuovo dicendo ´Buon Natale´

Un secondo papa Francesco ´in-christ´, parlando della protezione della religione

Un nuovo modo di diventare una celebrità

Su come Papa Francis è diventato un fan del football americano

Un silenzio assordante

A proposito di un silenzio significativo di Papa Francesco

Un'immagine piena di meraviglie

Informazioni su stelle, pigmenti mancanti e pixel digitali da 1600 pixel per millimetro quadrato

Vergognoso

Sulla connessione tra Papa Francesco e George Soros

Un tragico vescovo di Monaco

Su A.I. e i romantici della chiesa

Cosa possono insegnarci i papa-poster di Roma

A proposito del élites della chiesa liberale di sinistra e sui loro media previdenziali

Pellegrinaggio a Gerusalemme

Una breve storia sull'ecumenismo

Ebraico o greco?

A proposito le differenze di due culture



© 2022 Sun24 News - Tutti i diritti riservati

I crediti vanno a ipstack.com

Valuta questo articolo
    
Grazie !
o lascia un commento
Spedire