Continuando a utilizzare il nostro sito, accettate i nostri Termini di Servizio e la nostra Politica Sulla Privacy. Non chiediamo né memorizziamo mai i vostri dati personali quando utilizzate il nostro sito web in modo regolare. Per saperne di più su come utilizziamo i cookie e le variabili di sessione, consultate la nostra Informativa sulla Privacy. (→ Variabili della sessione)

    
Torna a Wirecard
Sulle radici del fornitore di pagamenti tedesco insolvente
                                   Copiato 
 Tradotto dall'inglese con A.I.  


   Modalità di lettura scura
Viaggiare indietro nel tempo è probabilmente uno degli scenari più comuni nei romanzi di fantascienza. La prima menzione di un viaggio soprannaturale indietro nel tempo avvenne molto probabilmente nel romanzo di Charles Dickens "A Christmas Carol", pubblicato nel 1849. La prima vera menzione di una vera macchina del tempo fu nel libro di H. G. Wells del 1895 "La macchina del tempo".

Circa 130 anni dopo, si sarebbe tentati di possedere una tale macchina del tempo per tornare ai primi giorni della società tedesca insolvente DAX Wirecard, impostare l'interruttore sull'anno 1998 e premere il pulsante.

A quel tempo, la società 'ebs Electronic Billing Systems AG' è stata fondata a Monaco, un fornitore di soluzioni e servizi per la nuova area emergente del commercio elettronico. Poiché all'epoca si stavano sviluppando molte nuove aree di business, solo un anno dopo fu fondata la società ombrello ebs Holding AG, sotto la quale la 'ebs Electronic Billing Systems AG' avrebbe operato con altre aziende.



A partire dal 21 gennaio 2002, l'originale 'ebs Electronic Billing Systems AG' e poi la giovane Wire Card AG sono state fuse sotto Markus Braun e Jan Marsalek, e per qualche tempo sono state gestite come le due divisioni più importanti della ebs Holding AG. Sembra che ci sia stato un bel po' di tira e molla all'epoca, il che era certamente dovuto alle incertezze del mercato, e probabilmente anche all'impatto degli attacchi al World Trade Center di New York dell'11 settembre 2001.

Cose simili a quelle successe a Monaco di Baviera sono accadute nel frattempo dall'altra parte dell'Oceano Atlantico, dove una società chiamata SureFire Commerce Inc. dal Canada che è stata fondata il 21 settembre 2000 nelle isole Prince Edwards si è fusa con la già citata ebs Holding AG con sede a Monaco di Baviera. La canadese SureFire Commerce Inc. ha firmato un accordo sia con la 'ebs Electronic Billing Systems AG' che con la ebs Holding AG il 1° ottobre 2002, e ha acquisito una quota di maggioranza del 51% della 'ebs Electronic Billing Systems AG' con sede a Monaco di Baviera a partire dal 1° aprile 2003. Allo stesso tempo, la ebs Holding AG ha ricevuto i diritti di acquistare il 63% di tutte le azioni SureFire Commerce Inc.

A quanto pare, era necessario o inteso a confondere le cose, perché solo pochi mesi dopo quell'annuncio,
SureFire Commerce Inc. dichiara che a partire dal 29 settembre 2003 l'azienda non solo sarebbe diventata un cliente registrato di VISA e Mastercard, ma si sarebbe ribattezzata Terra Payments Inc. ora; un'azienda che esiste in Canada dall'anno 1982, e che molto probabilmente può essere considerata l'origine elementare dell'intera saga Wirecard.

Terra Payments dichiara solo cinque mesi dopo l'annuncio di aprile che ora deterrà solo il 10,5% di ebs Holding AG, cosa che Klaus Rehnig, membro del consiglio di sorveglianza di SureFire Commerce/Terra Payments (!), ha apparentemente accettato senza molte esitazioni. Allo stesso tempo, viene spiegato che Markus Braun, "un ex direttore [di SureFire Commerce/Terra Payments] nominato da ebs Holding AG" (!) sarebbe stato sostituito da Michelle Cormier, un ex CFO della società di investimenti canadese TNG Capital Inc. I dettagli finanziari indicano che la "ebs Electronic Billing Systems AG" ha precedentemente sostenuto SureFire Commerce Inc. con sovvenzioni in contanti, ad esempio prestiti a breve termine e "costi di transazione" pari a diversi milioni di dollari USA.

Ebs Holding AG avrebbe ridotto le sue quote in SureFire Commerce Inc. al 21% con effetto dal 7 agosto 2003. Pochi mesi dopo, i diritti di voto rispetto a ebs Holding AG e Terra Payments Inc. sarebbero stati cambiati di nuovo il 5 dicembre 2003, dichiarando tra l'altro vicino a Natale che "EBS Holding pagherà a Terra[Payments] la somma di 500.000,00 dollari, pagabile in sei rate."

Michelle Cormier è rientrata nel consiglio di amministrazione, sostituendo Markus Braun, un ex direttore nominato da ebs Holding AG. La signora Cormier è stata direttore della Corporation dall'aprile 2002 al marzo 2003. La signora Cormier è attualmente vicepresidente esecutivo e direttore finanziario di TNG Capital Inc, una società d'investimento privata e, prima del gennaio 2001, era vicepresidente e direttore finanziario di Repap Enterprises Inc, una società integrata di prodotti forestali. La signora Cormier è diventata anche un membro del comitato di controllo della società. Anche i signori Tommy Boman, Mitchell Garber, Brahm Gelfand, Joel Leonoff, Klaus Rehnig e Steve Shaper sono stati riconfermati nel consiglio.

Annuncio della SureFire Commerce Inc. del settembre 2003

Dopo essere rimasta più o meno in quello stato, ebs Holding AG in Germania avrebbe assorbito InfoGenie AG, quotata TecDax, nel 2005, presentandosi da allora in poi come la nota Wirecard AG.

Le persone coinvolte di Vienna, Monaco di Baviera e della Germania sono state sottoposte a un attento esame nei numerosi esami di Wirecard, comprese le indagini del Bundestag tedesco a Berlino. Tuttavia, i dettagli su alcune personalità del Canada non sono molto meno interessanti.

Per esempio, ci sarebbe Mitch Garber, un avvocato canadese che ha lasciato il suo lavoro al noto studio legale di Montreal 'Lazarus Charbonneau' nel 1999 per fondare SureFire Commerce Inc.

Mitch Garber
con i due montrealesi Joel Leonoff e Rory Olson. Come menzionato sopra, SureFire Commerce Inc. non solo è diventata Terra Payments Inc. nel 2003 con grande implicazione di ebs Holding AG, ma si è fusa con Optimal Group Inc. nel 2014. Optimal Group è stato poi rinominato nella controparte americana di successo di Wirecard, PaySafe Group, in seguito all'acquisizione di alcune società americane intorno al 2015. Infine, PaySafe è stata venduta dal fondatore di SureFire Commerce Joel Leonoff nel 2017 per 3,9 miliardi di dollari USA a CVC Captial Partners e Blackstone, ed è stata resa pubblica con successo poco dopo.

Mitch Garber si è classificato 7° nella lista dei CEO più pagati d'America nel 2017. Ha legami con molti settori della politica finanziaria canadese, è un membro del consiglio di amministrazione di una nota squadra di hockey su ghiaccio professionale NHL, un membro del consiglio di amministrazione dell'azienda austriaca di moda Wolford, ha legami con aziende israeliane di alta tecnologia AI ed è presidente di 'Invest in Canada', il fondo per investimenti stranieri in Canada. Nell'aprile 2013, Garber è diventato CEO di Caesars Acquisition Company che controlla Caesars Interactive, Planet Hollywood, e altri marchi. È responsabile delle WSOP World Poker Series e ha fatto crescere PartyGaming PLC con sede a Londra prima di lasciare nel maggio 2008, più o meno nel periodo in cui Wirecard si trovava nei suoi primi problemi segnalati riguardo alla dubbia acquisizione di TrustPay AG.

Un'altra figura canadese interessante potrebbe essere, almeno potenzialmente, una persona chiamata Rahul Sharma, un importante avvocato di Toronto per questioni di trust e patrimonio. È coinvolto con il gigante dei media e delle notizie Thomson Reuters, per esempio come co-editore della pubblicazione "Taxes and Wealth Management" della Reuters. Un certo dubbio Rahul Sharma è anche una delle figure chiave nell'acquisizione di Wirecard nel 2015 per l'acquisizione di Hermes e-Tickets con sede in India, che è stata venduta dal fondo EMIF di Mauritius a Wirecard per un totale di 320 milioni di dollari, dopo la loro acquisizione qualche mese prima per circa il dieci per cento. Un certo Rahul Sharma rappresentava qui EMIF come punto di contatto chiave nelle trattative con avvocati, revisore, dirigenti Wirecard e membri del consiglio di sorveglianza, alcuni sostengono come un fantasma che in realtà non è mai esistito.

Non meno interessante è l'ex studio legale di Mitch Garber 'Lazarus Charbonneau' a Montreal, che sostiene di essere un specialista per rappresentazioni legali di casinò e società esplicitamente nel settore del gioco. Il top management di Lazarus Charbonneau ospita una persona di nome Morden "Cookie" Lazarus, un avvocato in posizione senior. Cookie è presidente di molti comitati di gioco del casinò ed è praticamente famoso tra gli avvocati, sia in Canada che nel Regno Unito (UK).

Avrebbe anche fatto conoscenza con alcune persone dell'impresa scandalosa sciolta nel 2009 Magna Entertainment Corp., una società che non solo aveva posseduto diverse piattaforme di scommesse ippiche online in Austria, Inghilterra e Germania, ma anche un paio di ippodromi in Austria e Nord America? E si era impegnato in questa o quella scommessa con i due cittadini austriaci Dr. Markus Braun e Jan Marsalek ?

Per rispondere a queste domande, si dovrebbe probabilmente premere il pulsante della macchina del tempo per andare ancora più indietro nel tempo.










 
Questo articolo è interamente creato e scritto da Martin D., un giornalista investigativo accreditato e indipendente dall'Europa. Ha conseguito un MBA presso un'università statunitense e una laurea in Sistemi Informativi e ha lavorato all'inizio della sua carriera come consulente negli Stati Uniti e nell'UE. Non lavora per, non fa consulenze, non possiede azioni o riceve finanziamenti da nessuna azienda o organizzazione che potrebbe beneficiare di questo articolo finora.
Lascia un commento:



Spedire


                                 


Per suggerimenti e informazioni riservate: inviaci il tuo messaggio completamente crittografato all'indirizzo news@sun24.news utilizzando la nostra chiave di crittografia PGP pubblica (strumento online qui).



Consigliato:

Tribunali reali di Wirecard

A proposito di una causa Wirecard e della fisica quantistica

Carta della Baviera

A proposito di un germanico Wirecard Poker

Una Frode di Monaco

Wirecard e la Procura di Monaco

BaFin il tredicesimo

Una giornata del 13 aprile al comitato investigativo di Wirecard

Salva il tenente Mueller

Come un eroe decorato della guerra del Vietnam è diventato il capo di un'unità politica terroristica

Incolpare la Russia con Boomerang

A proposito del più grande scandalo politico nella storia degli Stati Uniti

Zio Joe's Cabin

A proposito degli scandali di corruzione di Joe Biden e dell'inizio della guerra civile

Un colpo affollato

Informazioni su Crowdstrike e le permetterò analisi IT

Una nascita difficile

A proposito dello strano certificato di nascita di Barack Obama

Consigliato:
Carta della Baviera
A proposito di un germanico Wirecard Poker


© 2022 Sun24 News - Tutti i diritti riservati


Valuta questo articolo
    
Grazie !
o lascia un commento
Spedire