Potremmo utilizzare i cookie e abbiamo bisogno di accedere ad alcune delle impostazioni del tuo browser. Fare clic sul pulsante seguente se si accettano i nostri termini sulla protezione dei dati. Non memorizziamo nessuno dei tuoi dati personali quando utilizzi il nostro sito web in modo regolare.

    
Vergognoso

Vergognoso

Sulla connessione tra Papa Francesco e George Soros
Twitter Facebook Gab Email Print     PDF 
 Tradotto dall'inglese con A.I.  


Vergogna. La parola viene usata molte volte nell'inglese quotidiano degli abitanti delle strade di Londra, New York e Los Angeles. Non molto tempo fa, la parola ha anche catturato l'attenzione dei media quando è stata utilizzata dal candidato alla presidenza degli Stati Uniti Donald Trump.

Questo in risposta alle dichiarazioni del Papa Francesco in un piano e in cui Bergoglio ha ringraziato Donald Trump per la sua dichiarazione che il papa è presumibilmente un "politico", per "aristotele definisce gli esseri umani come animali politici ". Lui stesso, Papa Francesco, sarebbe almeno "un essere umano". E il Papa ha continuato: "Qualcuno che pensa solo a costruire muri, ovunque si trovino, e non a costruire ponti, non è un cristiano."

La risposta di Donald Trump arrivò abbastanza velocemente. Ha descritto papa Francesco come "vergognoso".

Cosa potrebbe volere dire Donald Trump?

Un'analisi più dettagliata - e un'analisi più approfondita del solito nei media tradizionali - rivela chiaramente ciò che il presidente degli Stati Uniti intendeva e probabilmente continua a essere convinto.

Cominciamo nell'autunno 2014. Il 21 ottobre, la squadra di calcio maschile professionista dell'FC Bayern Monaco ha vinto la sua partita di Champions League contro l'AS Roma con un favoloso 7:1. Il giorno seguente, il 22 ottobre, l'intera squadra, compresi allenatori, dirigenti e dirigenti del club, visita il Papa durante un'audizione in Vaticano. I dirigenti dell'FC Bayern hanno consegnato a Papa Francesco un assegno di oltre un milione di euro da un gioco di beneficenza che non era stato giocato l'anno successivo. Questo milione di euro è stato messo immediatamente a disposizione del papa: "Papa Francesco può quindi decidere da sé in che modo i fondi dovrebbero essere usati per aiutare spontaneamente le persone bisognose, ovunque si trovino nel mondo e qualunque sia la loro religione", ha dichiarato Karl-Heinz Rummenigge, CEO dell'FC Bayern.

Il papa ha aiutato i senzatetto a Roma di tanto in tanto dalla sua elezione a capo della Chiesa cattolica. Dopo l'arrivo del FC Bayern controllo, bagno con doccia di punizione fosse stato preparato, i senzatetto ricevono un panino nobile in un negozio di salumi, i regali di Natale e sacchi a pelo caldi dato durante la stagione invernale. Tuttavia, dopo tutte queste azioni sospettose di efficienza dei media, resterebbero solo 700.000 euro, solo se i panini della gastronomia fossero distribuiti ogni settimana in gran numero. Probabilmente c'è stata una necessità di assistenza finanziaria più urgente da qualche parte nel mondo rispetto ai molti senzatetto vicino a Papa Francesco a Roma.

Ad esempio negli Stati Uniti.

Alla fine di agosto 2016, Wikileaks ha rivelato che il miliardario George Soros aveva speso $ 650.000 attraverso la sua cosiddetta "Open Society Foundation" per influenzare i vescovi cattolici a Gli Stati Uniti durante la visita del Papa nel settembre 2015 e fino alla fase elettorale nel 2016. Protocolli della Open Society Foundation a New York a partire da maggio 2015 mostrano che il cardinale Oscar Rodriguez Maradiaga, menzionato personalmente a pagina 15 dei protocolli, si è impegnato a influenzare anche il Papa durante la sua visita negli Stati Uniti nel 2015:

Per cogliere questa opportunità, sosterremo le attività organizzative di PICO per coinvolgere il papa su questioni di giustizia economica e razziale, compreso l'uso del cardinale Rodriguez, il principale consigliere del papa, e l'invio di una delegazione a visitare il Vaticano in primavera o in estate. permettergli di ascoltare direttamente cattolici a basso reddito dall'America ... sfruttando la visita papale per sollevare la critica virulenta del papa su quella che lui chiama 'un'economia di esclusione e disuguaglianza' e il suo rifiuto teorie di 'deflusso', PICO e FPL lavoreranno per gettare le basi per una discussione più ampia delle principali preoccupazioni economiche e per cambiare i paradigmi e le priorità nazionali nella corsa verso la campagna presidenziale del 2016.

I risultati di questa e di altre attività sono stati riepilogati in un rapporto del Fondo per le opportunità degli Stati Uniti del 2016, un fondo principalmente finanziato dalla Open Society Foundation di George Soros. La pagina 12/13 afferma quanto segue:

L'iniziativa ... continua lo slancio della visita del Papa negli Stati Uniti nel settembre 2015. I beneficiari dell'iniziativa colsero questa opportunità per mobilitare le loro decine di migliaia di membri in locali in 11 stati. al fine di mettere in atto una serie di riforme politiche concrete da attuare nel 2016 ... L'impatto di questo lavoro e le relazioni che ha promosso Possiamo vedere nella vasta gamma di leader religiosi che criticano fortemente i candidati per le elezioni presidenziali usando osservazioni allarmistiche ... Il Fondo ha fornito le risorse essenziali per intraprendere le seguenti attività: formare partenariati con l'AFL, il SEIU e undici gruppi basati sulla fede negli eventi di settembre per mobilitare 10 000 persone per l'azione pubblica e addestrano 3.500 altri come messaggeri dell'agenda di Papa Francesco in termini di giustizia razziale ed economica.

Le borse si sono concentrate anche sull'equità di genere, piuttosto che sulla relazione tra i due (protocolli della riunione del consiglio di amministrazione, pagina 15):

La sovvenzione sosterrà anche le attività dei media, il coaching e l'opinione pubblica della FPL, compresa la conduzione di un sondaggio per dimostrare che gli elettori cattolici sono sensibili all'enfasi posta dal papa sull'ineguaglianza di reddito. e la copertura mediatica che porta il messaggio a essere richieste pro-famiglia per affrontare la crescente disuguaglianza.

Per fare ciò, i vescovi americani locali furono pesantemente influenzati. La pagina 13 del rapporto del Fondo per le opportunità degli Stati Uniti menziona questo tra le attività finanziate con 650.000 USD:

Appartenenza individuale ai vescovi [!] per esprimere pubblicamente il loro sostegno ai messaggi di giustizia economica e razziale al fine di creare una massa critica di vescovi [!] allineati con il papa

Secondo lo stesso rapporto, gli altri obiettivi erano i seguenti (pagina 13):

Sviluppare una campagna multimediale avanzata con il direttore cattolico dell'FPA come commentatore principale di prestigiosi media come USA Today, Newsweek, CNN, NBC, NPR, il Boston Globe, il Washington Post e il Guardian.

Secondo LifeSiteNews, un avvocato di nome Elizabeth Yore è andato in Vaticano nell'aprile 2015 per conto di George Soros per influenzare le opinioni di Papa Francesco sul controllo delle nascite e il cambiamento climatico. In un'intervista con LifeSiteNews, Yore ha commentato l'iniziativa di Soros:

I cattolici sono un enorme e influente blocco elettorale nelle elezioni americane" e George Soros usa "il capo della Chiesa cattolica per influenzare questo blocco di voto chiave" con "la piattaforma del bullo del papato" [per garantire eletto Hillary Clinton].

Anche menzionato da LifeSiteNews:

... questa non è la prima volta che un'alleanza diabolica [!] di Soros e il Vaticano stanno collaborando con successo a un progetto politico. I membri di Soros, integrati in Vaticano, hanno guidato l'agenda ambientale di Papa Francesco presentando a Soros e all'ONU una esortazione apostolica sui cambiamenti climatici e un'approvazione meritata dal papa degli obiettivi di sviluppo sostenibile di l'ONU e la benedizione apostolica pontificia sul Trattato di Parigi sul clima [nell'anno 2015].

Per quanto riguarda l'obiettivo di George Soros e le sue organizzazioni per spostare la Chiesa lontano dai loro dogmi morali, sono stati preferiti due vescovi americani:

Robert McElroy, vescovo di San Diego, in California, è stato promosso per cambiare le opinioni morali della Chiesa secondo LifeSiteNews. Ha ricevuto il sostegno dell'Arcivescovo Cupich di Chicago, uno dei vescovi più favoriti e favoriti del Papa negli Stati Uniti.

McElroy di San Diego ha causato un tumulto alla Conferenza episcopale degli Stati Uniti nel novembre 2015 a causa dei suoi commenti che la dichiarazione congiunta dei vescovi è stata disarmata dalle priorità di Papa Francesco, dal momento che il documento I vescovi, secondo McElroy, si sono anche concentrati sull'eutanasia dell'aborto. Ha anche cercato di arrestare il documento dei vescovi con le istruzioni su come i cattolici dovrebbero votare e quindi su chi. L'arcivescovo Cupich di Chicago ha descritto l'intervento di McElroy alla Conferenza episcopale americana a Baltimora come una "vera forza" e lo ha sostenuto ponendo questioni di protezione ambientale e povertà allo stesso livello dell'aborto e dell'eutanasia.

Anche il rapporto sul Fondo opportunità per gli Stati Uniti riporta a pagina 13:

PICO e FPL hanno usato il loro impegno per approfittare della visita del Papa per prendere posizione sul piano a lungo termine per cambiare le priorità della Chiesa cattolica americana per concentrarsi sui problemi dell'ingiustizia e della giustizia. oppressione. Il Papa ha invitato PICO a partecipare alla pianificazione del 3 ° Incontro mondiale dei Movimenti popolari, una conferenza organizzata dal Vaticano con l'obiettivo di associarsi ai movimenti e alle organizzazioni sociali che si terranno quest'anno negli Stati Uniti. La Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti ha incontrato una fiera resistenza e i beneficiari si sono impegnati in una feroce lotta con una fazione della chiesa che cerca di ridurre l'influenza del papa su questioni di giustizia sociale.

Il gruppo Soros era soddisfatto dei risultati. E riguardo al futuro, hanno trovato "eccitante vedere questo processo a lungo termine in corso" e che è stato avviato uno spostamento delle priorità tra i vescovi cattolici degli Stati Uniti.

Apparentemente, sembra esserci stata una certa mancanza di decenza, che certamente ha influenzato l'uno o l'altro vescovo d'Europa. Oppure, per riassumere in un'altra parola:

Vergogna.






 
di Martin D., un giornalista investigativo accreditato e indipendente dall'Europa. Ha conseguito un MBA presso un'università degli Stati Uniti e una laurea in Sistemi informativi, ha lavorato come consulente negli Stati Uniti e nell'UE, e attualmente sta scrivendo un libro sulla storia dei media mainstream.

Email Twitter Gab Facebook Print


Per suggerimenti e informazioni riservate: inviaci il tuo messaggio completamente crittografato all'indirizzo news@sun24.news utilizzando la nostra chiave di crittografia PGP pubblica (strumento online qui).







Valuta questo articolo
    
Grazie !
o lascia un commento
Spedire