Potremmo utilizzare i cookie e abbiamo bisogno di accedere ad alcune delle impostazioni del tuo browser. Fare clic sul pulsante seguente se si accettano i nostri termini sulla protezione dei dati secondo il regolamento UE 2016/679 (GDPR). Non chiediamo né memorizziamo mai nessuno dei tuoi dati personali quando utilizzi il nostro sito web in modo regolare.

Details >

    

Zio Joe's Cabin

A proposito degli scandali di corruzione di Joe Biden e dell'inizio della guerra civile
Twitter Facebook Email Print     PDF 
 Tradotto dall'inglese con A.I.  


           
Usa schermi ampi
Quasi tutti hanno sentito parlare del romanzo americano "Zio Tom's Cabin". La storia racconta le crudeltà della schiavitù in America, divenne il secondo libro più venduto dopo la Bibbia poco dopo la sua prima pubblicazione nel 1852. Dieci anni dopo la stampa, Abraham Lincoln incontrò l'autore del libro. Il presidente degli Stati Uniti avrebbe salutato Stowe con le parole "la piccola donna che ha scritto il libro che ha fatto questa grande guerra", riferendosi alla guerra civile degli Stati Uniti scoppiata principalmente a causa delle controversie sulle legislazioni sulla schiavitù.

Il direttore di Burisma Hunter Biden

1

Il figlio dell'ex vicepresidente degli Stati Uniti Joe Biden, Hunter Biden, è stato nominato nel Consiglio di amministrazione del gigante del gas ucraino Burisma Holdings nell'aprile del 2014, non ha esperienza nel settore del gas e anche nessuno legato all'Ucraina, viene pagato milioni per avere i suoi Stati Uniti Il nome del vicepresidente nel consiglio di amministrazione di Burisma.

Lobbismo statunitense per l'Ucraina

2

L'oligarca ucraino Kolomoisky è considerato "pericoloso", il divieto di viaggio negli Stati Uniti è stato revocato. John Kerry e Joe Biden stanno facendo pressioni per $ 1,8 miliardi che vengono depositati nel 2014 direttamente in PrivatBank, di proprietà di Kolomoisky.

$ 1,8 miliardi scompaiono

3

Nell'aprile 2014, gli 1,8 miliardi di dollari inizialmente depositati in PrivatBank sono riciclati dall'utilizzo di 52 società di comodo che sono tutte inadempienti allo stesso tempo. Il denaro è disperso, Kolomoisky è stato nominato governatore di una regione orientale dell'Ucraina e molto probabilmente aveva finanziato due battaglioni dell'esercito per "mettere in sicurezza" i giacimenti di gas ucraini.

La pressione di Joe Biden sull'Ucraina

4

Burisma Holdings è anche coinvolta in programmi di riciclaggio di denaro. Subito dopo che il procuratore capo ucraino inizia a indagare sulle rotte illegali di denaro di Burisma attraverso Cipro e Lettonia, Joe Biden fa pressione sull'ex presidente Poroshenko, trattiene un prestito del governo degli Stati Uniti di oltre 1 miliardo di dollari fino a quando il procuratore ucraino Victor Shokin non viene licenziato.

Enorme schema di corruzione internazionale

5

Il procuratore generale ucraino rilascia massicci schemi di corruzione internazionale che coinvolgono l'ex presidente ucraino Poroshenko e Joe Biden a metà del 2020, inclusi nastri di conversazioni telefoniche tra i due politici e un grafico completo di DemoCorruption.

Bank of China e Tech Transfer

6

Nel 2013, la società Rosemont Seneca Partners di Hunter Biden ha ricevuto 1,5 miliardi di dollari dalla Bank of China per creare un fondo di investimento chiamato Bohai Harvest RST, solo dieci giorni dopo una visita con il padre Joe, allora vicepresidente degli Stati Uniti, a Pechino. La società di Hunter Biden ha anche mediato una serie di accordi di trasferimento di tecnologia tra Stati Uniti e Cina con vantaggi strategici per l'esercito e la polizia cinesi.


Più di 150 anni dopo, viene ricordato questo romanzo quando scoppiò una tempesta nell'estate del 2019 negli Stati Uniti poco dopo l'avvocato personale del presidente degli Stati Uniti Rudy Giuliani andò alla stampa per dire loro che aveva raccolto prove della massiccia corruzione che aveva coinvolto il candidato alla presidenza Joe Biden e suo figlio Hunter negli ultimi mesi.

Durante il suo mandato come vicepresidente degli Stati Uniti, Joe Biden aveva minacciato i funzionari ucraini di trattenere oltre $ 1 miliardo in garanzie di prestito nel 2016, a meno che il procuratore generale dell'Ucraina non sarebbe stato licenziato.

Biden voleva proteggere suo figlio Hunter, che aveva ricevuto un contratto da un milione di dollari con la società di gas ucraina Burisma Holdings ed era sotto inchiesta a causa di pagamenti illeciti - o riciclaggio di denaro sporco - che andavano dall'Ucraina alla Lettonia e poi alla società di Hunter Biden a Cipro. Lì, i partner commerciali di Hunter Biden erano il figliastro di John Kerry, Chris Heinz e il nipote dell'ex capo della mafia di Boston, Whitey Bulger, che stavano aspettando con impazienza l'arrivo dei pagamenti mensili di circa $80.000 per un totale di oltre $3 milioni da un paese con uno stipendio medio annuo (non mensile!) di circa $20.000.

Quando i funzionari ucraini furono allarmati per le presunte rotte monetarie illegali, padre Joe intervenne e fece pressioni sui funzionari del governo ucraino per trattenere una garanzia di prestito di miliardi di dollari a meno che il procuratore capo non fosse licenziato. Joe Biden mise la pistola sul petto agli ucraini, dicendo loro che avevano sei ore per sbarazzarsi del procuratore generale Shokin. In varie interviste, Joe Biden aveva elegantemente tralasciato i suoi legami familiari con Burisma Holdings, spiegando ancora e ancora a vari negozi di notizie quanto avrebbe voluto "aiutare" l'Ucraina licenziando un procuratore capo che avrebbe presumibilmente non fare abbastanza contro la corruzione nei suoi paese.



Ricordo di aver convinto il nostro team a dover fornire garanzie sui prestiti. Sono andato oltre, immagino che la dodicesima, tredicesima volta sia stata e avrei dovuto annunciare che c'è un'altra garanzia di prestito da un miliardo di dollari. E ho ricevuto un impegno da Poroshenko [Presidente Ucraina] e da Yatsenyuk [Primo Ministro Ucraina], avrebbero intrapreso azioni contro un pubblico ministero e non lo hanno fatto. Quindi siamo usciti da una conferenza stampa e abbiamo detto 'nah, non ti daremo il miliardo di dollari'. Dissero: 'Non hai autorità, non sei il presidente', disse il presidente. Ho detto: 'Chiamalo!' Ho detto: 'Te lo sto dicendo, non otterrai il miliardo di dollari'. Dissi: 'Lascerò qui tra sei ore', sembro, dico: 'Tra sei ore. Se il procuratore non viene licenziato, non riceverai i soldi'. Bene, quel figlio di puttana, è stato licenziato. E hanno messo in atto qualcuno che era solido ... al momento. (Joe Biden at the Council on Foreign Relations, January 23, 2018)

La garanzia sui prestiti nel 2016 è stata cruciale per l'Ucraina. La mancata acquisizione del prestito di Biden avrebbe potuto gettare rapidamente il paese in insolvenza in quel momento.

Il procuratore generale Shokin, che ha dichiarato sotto giuramento di essere stato licenziato a causa delle sue indagini su Burisma e Hunter Biden, è stato sostituito da un procuratore che ha immediatamente lasciato cadere il caso. Nel frattempo, il figlio Hunter, che non aveva esperienza né conoscenze specifiche sull'Ucraina e non sull'industria del gas e del petrolio, poteva rimanere nel consiglio di amministrazione di Burisma Holdings, una delle società più infette da corruzione al mondo.

La verità è che sono stato costretto a dimettermi perché stavo conducendo una sonda di corruzione ad ampio raggio su Burisma Holdings, una società di gas naturale attiva in Ucraina e il figlio di Joe Biden, Hunter Biden, era un membro del Consiglio di amministrazione ... In diversi In alcune occasioni, il presidente Poroshenko mi ha chiesto di dare un'occhiata al procedimento penale contro Burisma e considerare la possibilità di liquidare le azioni investigative nei confronti di questa società, ma mi sono rifiutato di chiudere le indagini. Pertanto, sono stato costretto a lasciare l'incarico, sotto la diretta e intensa pressione di Joe Biden e dell'amministrazione statunitense. Nelle mie conversazioni con Poroshenko a quel tempo, era sicuro che avrei dovuto interrompere le mie indagini su Burisma. Quando non l'ho fatto, ha detto che gli Stati Uniti (via Biden) si stavano rifiutando di rilasciare il miliardo di dollari promesso in Ucraina. (Viktor Shokin)

Inoltre, documenti ottenuti da funzionari ucraini indicano che pochi giorni dopo che Shokin è stato sostituito da un nuovo procuratore generale ucraino, un gruppo di lobbisti di Clinton sotto il nome di 'Blue Star Strategies' si è presentato in Ucraina. Si sono scusati per la "diffusione di false informazioni da parte dei rappresentanti degli Stati Uniti" in merito al "fallimento delle riforme presso la Procura ucraina" e quindi Shokin, che è stato appositamente etichettato come un procuratore inadeguato. Ciò apparentemente non solo a causa dell'interferenza politica estera di Joe Biden, ma allo stesso tempo anche da una strada che protestava contro una ONG ucraina apparentemente finanziata nientemeno che da George Soros.



Ulteriori conversazioni via email dimostrano che il gruppo 'Blue Star Strategies' ha richiesto incontri con il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti nel febbraio 2016, poco dopo che i pubblici ministeri ucraini hanno fatto irruzione nella casa del miliardario proprietario di Burisma Holdings. Un rappresentante degli Stati Uniti di Burisma ha avuto un incontro con il sottosegretario Catherine Novelli il 1 marzo 2016 per discutere la conclusione delle indagini su Burisma Holdings e il suo illustre elenco di membri del consiglio, tra cui Hunter Biden.

Inoltre, l'ex ambasciatore americano per l'Ucraina Marie Yovanovitch è stato informato dal Dipartimento di Stato nel giugno 2016 su come gestire la questione del Burisma in modo abbastanza elegante::

Hai qualche commento su Hunter Biden, il figlio del vicepresidente, che fa parte del consiglio di amministrazione di Burisma, una delle principali società ucraine di gas ?, ha chiesto il progetto di domande e risposte. La risposta raccomandata per Yovanovitch è stata: Per domande sul ruolo di Hunter Biden in Burisma, ti rimando all'ufficio del vicepresidente Biden.

Alcuni membri del Congresso degli Stati Uniti in seguito si lamentano del fatto che questa ex ambasciatrice degli Stati Uniti in Ucraina Marie Yovanovitch avrebbe fatto dichiarazioni false in un'audizione di fronte al Congresso sui suoi contatti con gli Stati Uniti Demokraten. Aveva anche imposto al procuratore capo ucraino sostitutivo un "elenco di non perseguire", secondo le dichiarazioni del nuovo procuratore Yuriy Lutsenko stesso. L'elenco includeva un fondatore di un gruppo co-fondato da George Soros e Obama Administration. Inoltre, e-mail ottenute da Judicial Watch mostrano che il procuratore generale ucraino Lutsenko, allora inaugurato di recente, fu contattato dal cofondatore del gruppo "Blue Star Strategies" Karen Tramontano che voleva garantirgli "l'accesso ad alti livelli di la campagna di Clinton e un appello [Lutsenko] per incontrare il possibile prossimo capo di stato maggiore presidenziale".

L'ambasciata americana in Ucraina aveva anche annullato i visti dei pubblici ministeri ucraini per i successivi cinque anni che intendevano recarsi negli Stati Uniti per riferire in merito alle interferenze del Dipartimento di Stato USA nelle questioni ucraine. Un ex membro del parlamento ucraino ha dichiarato nel 2019 di essere stato Joe Biden di persona che avrebbe dovuto bloccare il suo visto per un prossimo viaggio negli Stati Uniti:

Proprio prima di partire per gli Stati Uniti, ho ricevuto la notifica che il mio visto era stato annullato a causa del coinvolgimento personale del vicepresidente Joe Biden. Ha fatto una telefonata personale e il visto è stato cancellato. Immagino che non volesse che dicessi quello che so, quindi non sono arrivato negli Stati Uniti per testimoniare. (Ex deputato Alexandr Onyshchenko)

Sopra citato l'ex deputato ucraino Onyshchenko è stato arrestato il 29 novembre 2019 in Germania prima di dirigersi negli Stati Uniti per testimoniare contro la corruzione di Biden. L'arresto è stato eseguito dal procuratore generale di Oldenburg nel nord della Germania. NABU, la corruzione crivellata e George Soros controllava l'organizzazione di sostituzione della giustizia in Ucraina avrebbe presumibilmente contattato prima le autorità federali tedesche e che aveva ordinato un arresto nella città tedesca di Achim senza troppe esitazioni e quindi per conto di oligarchi corrotti in Ucraina che hanno influenzato la politica.



Già nel 2016, Onyshchenko era disposto a fornire informazioni al governo americano sotto la guida di Obama. Un documento del Dipartimento di Giustizia di quell'anno indica che l'ex membro del parlamento ucraino avrebbe dovuto testimoniare contro la corruzione di Biden negli Stati Uniti. Il documento è stato firmato il 29 novembre 2016, esattamente tre anni prima che Onyshchenko fosse apparentemente "arrestato" il 29 novembre 2019 in Germania per conto della NABU e firmato dai membri della frode sezione del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sotto la guida di Andrew Weissmann a quel tempo:

Chiamo il signor Weissmann il ragazzo dei manifesti per cattiva condotta giudiziaria. (Sidney Powell, autore ed ex avvocato e consulente del DOJ in vari procedimenti giudiziari federali statunitensi su Andrew Weissmann)



Inoltre, un'organizzazione di nome USAID voleva avviare un progetto di energia pulita con Burisma Holdings utilizzando il denaro dei contribuenti. Un membro del governo americano di nome George Kent ha impedito un simile progetto con la corruzione che ha infettato Burisma Holdings letteralmente all'ultimo minuto. Lo stesso George Kent aveva anche firmato nell'aprile del 2016 una lettera ai pubblici ministeri ucraini, esortandoli a smettere di indagare sul dubbio Centro per la lotta alla corruzione di Obama e Soros in Ucraina. Inoltre, alla fine del 2019, i procuratori ucraini affermano di aver trovato prove di massicci schemi di riciclaggio di denaro che hanno coinvolto il proprietario di Burisma Mykola Zlochevsky, due precedenti presidenti ucraini e un'organizzazione vicina al partito democratico americano. Si sospetta che circa 7,6 miliardi di dollari in fondi pubblici siano stati imbiancati per uso personale per un certo numero di anni.

I pubblici ministeri ucraini aumenterebbero anche i pagamenti totali per Hunter Biden a $ 16,5 milioni alla fine del 2019. Il denaro aggiuntivo presumibilmente proveniva dal proprietario di Burisma Zlochevsky e "con denaro raccolto attraverso mezzi criminali e riciclaggio di denaro ... denaro rubato ai cittadini", secondo l'Ufficio ucraino del procuratore generale.

Victor Shokin in seguito ha anche presentato una denuncia federale in Ucraina contro Joe Biden, e intorno alla metà del 2020 i pubblici ministeri in Ucraina hanno confiscato 6 milioni di dollari in contanti che erano presumibilmente destinati a corrompere funzionari ucraini di alto rango per fermare ancora una volta le indagini penali su Burisma Holdings. Poco dopo, l'ufficio del procuratore generale dell'Ucraina ha rilasciato importanti informazioni a metà del 2020 riguardanti il massiccio scandalo Burisma, il coinvolgimento di Joe Biden e l'ex presidente dell'Ucraina Poroshenko, inclusa un grafico 'Demo-Corruzione':





Nel settembre 2020 la commissione per la sicurezza interna e gli affari governativi del Senato degli Stati Uniti pubblica un interessante rapporto con ancora più rivelazioni, in parte scioccanti, su Hunter Biden e Burisma:



Ancora di più, più che irritante rivelazioni sul passato di Hunter Biden sono state svelate poche settimane prima delle elezioni americane dell'ottobre 2020. Il proprietario di un'officina di riparazione Mac aveva consegnato all'FBI il laptop di Hunter Biden, che era stato consegnato mesi prima al negozio e apparentemente non era mai stato ritirato. Migliaia di e-mail e immagini, che l'FBI e il direttore dell'intelligence nazionale confermano esplicitamente non essere il risultato della disinformazione russa, rivelano il profondo coinvolgimento di Joe e Hunter Biden nel e con il Ucraina e Cina:

Non abbiamo condiviso informazioni con il presidente Schiff, o con qualsiasi altro membro del Congresso, sul fatto che il laptop di Hunter Biden faccia parte di una campagna di disinformazione russa, semplicemente non è vero. (Direttore dell'intelligence nazionale John Ratcliffe nell'ottobre 2020)

Altre rivelazioni di rapporti internazionali di alto profilo costruiti dalla famiglia Biden vengono rivelate alla fine di ottobre 2020, quando un ex socio in affari di Hunter Biden si presenta davanti alle telecamere dopo essere stato accusato dalla campagna Biden di distribuire "disinformazione russa":



Oltre a tutto ciò, alcuni rivelano che Hunter Biden aveva presumibilmente video di sesso caricati sul suo sito hub porno personale.

L'ufficio del procuratore generale ucraino e il deputato Derkach aggiungono poco dopo il Natale 2020 alle loro rivelazioni dell'anno precedente, rendendo pubbliche ulteriori conversazioni telefoniche tra Joe Biden e l'ex presidente ucraino Poroshenko ed estendendo le accuse di corruzione causate dagli Stati Uniti e da Obama:




Stranamente, la maggior parte delle donazioni fatte alla Clinton Foundation nello stesso periodo è stata associata anche a persone provenienti dall'Ucraina.
Joe Biden non si è preoccupato molto prima né dopo il suo mandato in Ucraina che avrebbe potuto abusare della sua posizione di secondo funzionario del governo degli Stati Uniti più alto per spacciare un'enorme influenza politica per i guadagni personali della famiglia, un'impresa simile che ha coinvolto la famiglia Biden è avvenuta circa due anni prima degli eventi in Ucraina in e con la Cina:



Questa volta, la ditta di Hunter Biden Rosemont Seneca Partners ha ricevuto $ 1 miliardo dalla Bank of China dieci giorni dopo la visita di Joe, Hunter e della figlia Finnegan Biden in Cina, dove Joe Biden si è persino riunito con il presidente cinese Xi.

È stato creato un fondo di investimento per l'iniziale $ 1 miliardo (non milioni!), Che in seguito sono stati portati a $ 1,5 miliardi, e denominato "Bohai Harvest RST (BHR)", che riflette i nomi delle parti partecipanti Bohai (Cina), RS (Rosemont Seneca) e T (gruppo Thornton). Hunter Biden non ha esperienza né conoscenze specifiche sul settore degli investimenti. Al contrario, ha dovuto subire molteplici terapie farmacologiche dolorose dopo che apparenti dipendenze da droghe di alto profilo, non limitate alla cocaina sono state identificate nel corso di molti anni, anche all'incirca nello stesso periodo del miliardario estremamente generoso donazione dalla banca del governo cinese.

È stato l'onore della mia vita a servire nella Marina degli Stati Uniti, e mi dispiace profondamente e sono imbarazzato per il fatto che le mie azioni abbiano portato al mio scarico amministrativo. Rispetto la decisione della Marina. Con l'amore e il sostegno della mia famiglia, sto andando avanti. (Hunter Biden dopo essere stato dimesso dalla Marina il 14 febbraio 2014)

È interessante notare che Joe Biden ha annunciato la sua corsa alle elezioni presidenziali statunitensi nel 2020, poco dopo l'annuale incontro alpino di molte élite globaliste a Davos, Svizzera e Monaco, Germania.

Alla Conferenza sulla sicurezza del 2019 a Monaco, Biden ha dichiarato durante il suo discorso di nomina al "Bayerischer Hof Hotel" che - a suo avviso - "l'America è un imbarazzo". Ha anche parlato di come la "cooperazione" e il "multilateralismo" sarebbero presumibilmente gli unici modi per risolvere i problemi attraverso l'Atlantico, menzionando in particolare la NATO e anche l'Ucraina:

Ricordando noi stessi negli Stati Uniti e suggerendo rispettosamente in Europa, che, non c'è una sola sfida che menzioni, che possiamo incontrarci da soli, che ognuno di noi può incontrare da solo. Voglio dire che in senso letterale, non iperbole. E ciascuno di questi richiede un coordinamento, la ricerca di un consenso per poter agire come una comunità, non solo come una singola nazione.





È interessante notare che il colosso ucraino del gas Burisma non è solo un amico dei Biden, ma anche di un think tank di Washington, DC chiamato "Consiglio Atlantico", un consorzio di influenti politici statunitensi ed europei. Burisma Holdings, pieno di corruzione, dona circa $250.000 ogni anno alla banda di élite globalista che include nomi di alto profilo come Madeleine Albright, Mykola Zlochevsky o Victor Pinchuk, uno dei più ricchi ucraini e un donatore della Fondazione Clinton da $ 8 milioni.

Fondato dai giganti militari statunitensi Lockheed Martin e Raytheon, il Consiglio Atlantico influenza la NATO e, tra l'altro, anche abbraccia Joe Biden.










 
di Martin D., un giornalista investigativo accreditato e indipendente dall'Europa. Ha conseguito un MBA presso un'università degli Stati Uniti e una laurea in Sistemi informativi, ha lavorato come consulente negli Stati Uniti e nell'UE, e attualmente sta scrivendo un libro sulla storia dei media mainstream.
Lascia un commento:



Spedire

Email Twitter Facebook Print


Per suggerimenti e informazioni riservate: inviaci il tuo messaggio completamente crittografato all'indirizzo news@sun24.news utilizzando la nostra chiave di crittografia PGP pubblica (strumento online qui).







Valuta questo articolo
    
Grazie !
o lascia un commento
Spedire