Potremmo utilizzare i cookie e abbiamo bisogno di accedere ad alcune delle impostazioni del tuo browser. Fare clic sul pulsante seguente se si accettano i nostri termini sulla protezione dei dati. Non memorizziamo nessuno dei tuoi dati personali quando utilizzi il nostro sito web in modo regolare.

    
Non gli ho chiesto cosa intendesse per “quella cosa“...

Non gli ho chiesto cosa intendesse per “quella cosa“...

Bugie e falsi da Washington, D.C.
Twitter Facebook Gab Email Print     PDF 
 Tradotto dall'inglese con A.I.  


James Comey, ex F.B.I. Direttore nella sua dichiarazione dell'8 giugno 2017 al Senato Intelligence Special Committee:

La mattina dell'11 aprile, il presidente mi ha chiamato per chiedermi cosa avevo fatto della sua richiesta di lasciare il fatto che non era il soggetto di una richiesta personale Ho risposto che avevo inviato la richiesta al sostituto procuratore generale, ma che non avevo ricevuto risposta. Rispose che "la nuvola" gli impediva di svolgere il suo lavoro. Ha detto che potrebbe chiedere alla sua gente di contattare il sostituto procuratore generale. Ho detto che era il modo in cui la sua richiesta dovrebbe essere gestita. Ho detto che l'avvocato della Casa Bianca dovrebbe contattare la direzione del DOJ per fare la richiesta, che era il canale tradizionale.

Ha detto che l'avrebbe fatto e ha aggiunto: "Perché sono stato molto fedele, molto fedele a te; avevamo quella cosa lo sai. Non gli ho risposto cosa intendesse per 'questa cosa'. Ho solo detto che il modo di gestirlo era l'avvocato della Casa Bianca, chiamato sostituto procuratore generale. Ha detto che era quello che avrebbe fatto e la chiamata è finita.

Questa è l'ultima volta che ho parlato con il presidente Trump.


Il seguente video spiega in dettaglio cosa intendeva il Presidente degli Stati Uniti per "questa cosa" e perché, dopo essere stato rimosso dalla sua posizione di Direttore dell'FBI, in seguito alle raccomandazioni del Procuratore Generale - questa è stata l'ultima volta che James Comey ha avuto l'opportunità di parlare con il presidente Trump:





A proposito, le affermazioni di Trump sulle intercettazioni non solo hanno fatto ridere gli Stati Uniti, ma sono state ascoltate anche da Angela Merkel, Cancelliere della Germania durante la conferenza stampa congiunta con gli Stati Uniti. Presidente alla Casa Bianca il 17 marzo 2017.




 
di Martin D., un giornalista investigativo accreditato e indipendente dall'Europa. Ha conseguito un MBA presso un'università degli Stati Uniti e una laurea in Sistemi informativi, ha lavorato come consulente negli Stati Uniti e nell'UE, e attualmente sta scrivendo un libro sulla storia dei media mainstream.

Email Twitter Gab Facebook Print


Per suggerimenti e informazioni riservate: inviaci il tuo messaggio completamente crittografato all'indirizzo news@sun24.news utilizzando la nostra chiave di crittografia PGP pubblica (strumento online qui).







Valuta questo articolo
    
Grazie !
o lascia un commento
Spedire